Vista delle Cascate dal percorso Journey behind the Falls

Escursione sulle Cascate del Niagara

Avete intenzione di visitare le cascate del Niagara? Ecco qualche idea per fare delle meravigliose escursioni sulle cascate ed immergersi nella natura circostante, ammirandone le bellezze e scoprendone la storia.

E’ possibile fare un’escursione nel periodo invernale?

Lo splendido paesaggio invernale delle Cascate del Niagara
Lo splendido paesaggio invernale delle Cascate del Niagara

Alle cascate del Niagara in inverno fa molto freddo, e capita di frequente che le temperature scendano sotto lo zero, causando la formazione di ghiaccio.

Per questo, molti dei percorsi e sentieri attorno alle cascate sono chiusi, oppure aperti solo in parte, così come sono sospese anche le crociere in battello.

Se avete intenzione di fare un’escursione sulle cascate, perciò, tenete presente che molti dei percorsi disponibili, come il Cave of the Winds, il White Water Walk o i sentieri che partono dal Niagara Gorge Trailhead Centre, nel periodo invernale sono chiusi al pubblico.

Tunnel panoramico dietro alle cascate: il Journey Behind the Falls

Come suggerisce il nome stesso (viaggio dietro le cascate), il Journey Behind the Falls è un suggestivo percorso che si snoda attraverso tutta una serie di gallerie che si trovano dietro le imponenti Horseshoe Falls, sul lato canadese delle cascate del Niagara.

Dove si trova?

L’ingresso del Journey Behind the Falls si trova all’interno del Table Rock Welcome Centre: un ascensore, che scende per 45 metri, vi porterà direttamente all’inizio del percorso.

Quanto costa?

Il Journey Behind the Falls costa $11,50 + le tasse per gli adulti e $7,50 + le tasse per i bambini.

I tunnel

Grazie alla rete di tunnel che si snoda dietro le cascate del Niagara si ha accesso a due aperture nella roccia, situate proprio dietro le imponenti Horseshoe Falls, e a due piattaforme di osservazione: il Cataract Portal e il Great Falls Portal, si trovano ad un terzo circa del salto d’acqua, mentre l’Upper Observation Deck e il Lower Observation Deck sono situati ai piedi della cascata, e consentono di ammirarla in tutta la sua potenza da una postazione privilegiata.

E’ sempre aperto?

Il Journey Behind the Falls è aperto sia in estate che in inverno. Nei mesi più caldi (da maggio a ottobre) ai visitatori viene fornito un poncho in materiale biodegradabile, per proteggersi dagli schizzi, ed è possibile raggiungere tutti i punti d’osservazione. Nei mesi invernali, invece, il percorso è limitato fino all’Upper Observation Deck; il Lower Observation Deck rimane chiuso a causa del ghiaccio, che può renderlo scivoloso.

Sentieri che costeggiano le cascate

Molto spesso, le persone che visitano le cascate del Niagara, si concentrano sulle attrazioni più popolari (guarda i migliori tour per le Cascate), come il Journey Behind the Falls o il tour in battello, e tralasciano di esplorare i bellissimi sentieri che costeggiano le cascate del Niagara.

Anche durante la stagione estiva alcuni di questi sentieri non sono eccessivamente affollati, e diventano quindi una valida alternativa alle più famose, e costose, attrazioni.

Sia che ci si trovi sul lato americano, che su quello canadese, si possono esplorare percorsi meravigliosi, dai quali si può godere di una vista mozzafiato delle Niagara Falls e delle rapide del fiume Niagara.

Sentieri del lato americano: Niagara Gorge Trail System

I sentieri più famosi e scenografici del lato americano sono sicuramente quelli che partono nelle vicinanze del Discovery Center, e precisamente dal Niagara Gorge Trailhead Center.

Il Niagara Gorge Trail System è composto da 7 sentieri, ognuno con un differente livello di difficoltà. I mesi migliori per fare le escursioni su di essi sono quelli che vanno da maggio a novembre; nei mesi invernali, infatti, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, alcuni vengono chiusi al pubblico.

I sentieri che compongono il Niagara Gorge Trail System sono:

Robert Moses Recreation Trail, un sentiero poco impegnativo, lungo all’incirca 5 Km, che si percorre in appena 3 ore (è possibile percorrerlo sia a piedi che in bici o con i pattini in linea);

Niagara Gorge Rim Trail, un altro sentiero facilmente percorribile anche dagli escursionisti meno esperti, lungo quasi 10 Km, dal quale si può godere della vista sul Niagara Whirlpool e sulle Devil’s Hole Rapids;

American Falls Gorge Trail, un sentiero lungo circa 2 Km, di difficoltà moderata, che si restringe in alcuni punti. Sul suo percorso si trovano ancora i segni dell’antica centrale elettrica;

Great Gorge Railway Trail, lungo circa 2 Km, è un sentiero di livello facile, dal quale si può godere della vista sui ponti che attraversano il fiume Niagara e sulle rapide;

Whirlpool Rapids Trail, è il sentiero più difficile da percorrere, consigliato ad escursionisti un po’ più esperti, è lungo più di 2 chilometri ed è caratterizzato da passaggi stretti, scalini, e ostacoli, e dal quale è possibile vedere il Niagara Whirlpool;

Devil’s Hole Trail, un percorso di moderata difficoltà, lungo 2 Km (4 Km se si percorre all’andata e al ritorno), caratterizzato da scalini e da tratti che costeggiano il bordo del fiume, dal quale è possibile vedere la “Giant Rock” e le Devil’s Hole Rapids;

Artpark Gorge Trail, un percorso lungo poco più di 2 Km, di facile percorribilità, dal quale è possibile vedere il Lewiston – Quinston Bridge;

River’s Edge Trail, un sentiero di livello facile, lungo quasi 2 Km, sul quale si possono trovare esempi di roccia scistosa.

Sentieri del lato canadese

Sebbene abbia fama di essere il lato più urbanizzato, in realtà anche sul versante canadese delle cascate del Niagara ci sono diversi sentieri per gli appassionati di escursionismo o per chi, semplicemente, ama passeggiare in mezzo alla natura.

Niagara Glen Trail
Il Niagara Glen è una zona boscosa situata nei pressi del Niagara Gorge, che dal 1992 è stata dichiarata Riserva Naturale: dopo aver sceso una scalinata, vi ritroverete all’inizio del percorso escursionistico, che è lungo all’incirca 4 Km; durante la passeggiata vi immergerete in un ambiente tipico del Nord America, la Carolinian Forest, popolato da alberi decidui, e caratterizzato dai segni dell’erosione causata dal passaggio del fiume.

Dai sentieri del Niagara Glen si gode di una vista privilegiata del Niagara Whirlpool, il vortice creato dalle forti correnti del fiume.

Bruce Trail
Il Bruce Trail è uno dei percorsi escursionistici più lunghi dell’Ontario, con i suoi 800 Km circa di lunghezza: inizia a Queenston, segue la linea dell’ “Escarpment of Niagara” e termina a Tobermory.

Un tratto del Bruce Trail costeggia il fiume Niagara proprio nella zona delle cascate, ed è un bellissimo percorso adatto agli appassionati di escursionismo.

Niagara River Parkway Trail
Il Niagara River Parkway Trail è un percorso lungo 53 Km, che parte da Niagara–on–the–Lake e arriva fino a Fort Erie; come suggerisce il nome, esso segue il corso del fiume Niagara.

Il fatto di essere pianeggiante e lastricato lo rende uno dei percorsi preferiti dai ciclisti e dalle famiglie, che qui possono passeggiare in tutta tranquillità ammirando il panorama, che comprende anche una magnifica vista sulle cascate del Niagara e sulle sue rapide.

Sentieri che costeggiano le cascate: Cave of the Winds

Il tour Cave of the Winds
Il tour Cave of the Winds

Oltre alle crociere e al Journey Behind the Falls, c’è un altro modo per avvicinarsi ad uno dei salti d’acqua più famosi al mondo: il Cave of the Winds.

Il Cave of the Winds è uno spettacolare percorso fatto di piattaforme e scalinate in legno, che risale il fianco delle Bridal Veil Falls e termina con l’Hurricane Deck, una piattaforma situata a pochi metri dalla più piccola delle tre cascate del Niagara.

Per raggiungere l’inizio del percorso dovrete andare a piedi fino a Goat Island e da qui prendere un ascensore che scende per 53 metri (fino ai piedi della cascata) e arriva all’inizio del Cave of the Winds.

Il percorso si trova sul lato americano delle cascate.

Visitare il Niagara Gorge: White Water Walk

Il White Water Walk è un percorso situato sul lato canadese delle cascate del Niagara che costeggia il fiume e le sue rapide e arriva vicinissimo al Niagara Whirlpool, il vortice naturale creato dalle forti correnti che si sviluppano in quel punto.

Dopo essere scesi per 70 metri grazie ad un ascensore ed aver percorso un lungo tunnel, sbucherete sulla passeggiata in legno, lunga 305 metri, che conduce a due piattaforme situate sul bordo del fiume, dalle quali sarà possibile ammirare le sue acque tumultuose.

Fotografare le cascate: quali sono i punti migliori?

Ovviamente non si può visitare le cascate del Niagara e non scattare neanche una fotografia di queste meraviglie della natura; ma quali sono i punti d’osservazione migliori per fotografare le cascate del Niagara? Scopriamolo insieme.

Migliori foto dal lato americano

Anche se la migliore vista sulle cascate è quella che si ha dal lato canadese, anche quello americano offre diverse opportunità per fare delle splendide fotografie.

Dai sentieri del Niagara Falls State Park o da Prospect Point Park, dove si trova anche la Observation Tower, si possono catturare delle belle immagini delle cascate e del Niagara River, così come da Goat Island e dalla sua punta più estrema, Terrapin Point, che dà sulle Horseshoe Falls.

Migliori foto dal lato canadese

Se volete davvero fotografare le cascate in tutto il loro splendore, allora dovete per forza visitare il lato canadese. Dalla piattaforma di osservazione della Skylon Tower si gode di un’ottima vista sulle Horseshoe Falls.

Se volete fotografarle un po’ più da vicino, invece, vi dovrete spingere fino al Table Rock, mentre per avere una visione d’insieme l’ideale è il Queen Victoria Park.

Escursione in battello

In un articolo che parla delle escursioni alle cascate del Niagara potevamo tralasciare le escursioni in battello?

Sia che vi troviate sul lato americano, sia che siate sul lato canadese, se la stagione lo consente, avrete la possibilità di imbarcarvi su uno dei battelli che portano i visitatori quasi sotto il getto prorompente delle cascate.

Che saliate sul Maid of the Mist in America o sull’Hornblower in Canada, potrete sempre provare l’emozione di avvicinarvi alle cascate più famose del mondo ed ammirarne la potenza da un punto di osservazione privilegiato: dopo aver indossato l’impermeabile, salirete sulla barca e partirete per una emozionante crociera di 20 minuti che vi porterà fin sotto i tre salti d’acqua che compongono le Niagara Falls.

Se, invece, volete esplorare le rapide del fiume Niagara, potrete salire su una delle barche Whirlpool Jet, che vi faranno provare l’ emozione di trovarvi proprio nel mezzo delle potenti acque del Niagara e delle sue Devil’s Hole Rapids.

  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
       

Altre letture interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.