Viaggio in Canada: qual è il periodo migliore

Viaggio in Canada periodo migliore

Primavera, estate, autunno o inverno: qual è il periodo migliore per visitare il Canada? La risposta giusta è tutti.

Sì, proprio così, tutti. Perché il Canada è bello in qualsiasi stagione.

Certo, i mesi estivi e primaverili sono sicuramente quelli in cui il tempo è migliore e si possono svolgere moltissime attività all’aperto, ma, in realtà, in questo vasto e complesso territorio, ogni stagione offre infinite possibilità; sta a voi scegliere, in base ai vostri gusti e a quello che vi piace fare, qual è il periodo migliore per il vostro viaggio in Canada.

Temperature

Il Canada è un Paese molto vasto. Proprio per questo il clima cambia molto a seconda che ci si trovi a nord o a sud, in una zona costiera o lacustre, in montagna o in pianura.

In generale, il Canada del sud, che comprende anche la provincia dell’Ontario, gode di un clima continentale temperato, con quattro stagioni caratterizzate da inverni piuttosto rigidi ed estati calde.

Una delle zone “più calde” del Canada è il British Columbia: caratterizzata da un clima continentale oceanico, anche in inverno qui le temperature non scendono quasi mai al di sotto dello zero.

Man mano che ci si sposta verso nord, le temperature diventano più rigide e gli inverni più lunghi: i territori come lo Yukon o i Territori del Nordovest, infatti, sono caratterizzati dal clima tipico del Circolo Polare Artico.

Temperature medie Cascate del Niagara

Mesegenfebmaraprmaggiu
Max °C016132025
Min °C-9-8-41713

 

Meselugagosetottnovdic
Max °C2726221693
Min °C16151150-6

 

Precipitazioni

Anche per quanto riguarda le precipitazioni, sia piovose che nevose, la quantità e la frequenza varia da zona a zona.

Nei Territori più a nord, vicini al Circolo Artico, dove gli inverni sono lunghi e rigidi, le nevicate sono molto abbondanti. Anche verso il centro e nelle aree lacustri, zone dove prevale il clima continentale temperato, gli inverni sono caratterizzati da precipitazioni nevose piuttosto abbondanti.

Unica eccezione è la British Columbia, dove gli inverni sono miti ed eccezionalmente piovosi. Anche la costa orientale è caratterizzata da piogge molto intense.

A sud, invece, si hanno nevicate piuttosto intense, ma di molto inferiori rispetto al nord, e piogge di frequenza ed intensità non troppo diverse rispetto all’Europa.

Precipitazioni medie Cascate del Niagara

Mesegenfebmaraprmaggiu
Precip. medie (in mm)655661687874

 

Meselugagosetottnovdic
Precip. medie (in mm)827785738682

 

Il periodo migliore dipende da quello che vuoi fare

Sciare

Quando andare in Canada per sciare
Rocky Mountains, Canada

Se vi piace sciare, un Paese grande come il Canada, dove spesso gli inverni sono rigidi, è il posto ideale per gli appassionati di sci. Certo, se andrete in Canada in agosto, di neve ne troverete davvero poca, ma se ci andate tra novembre e marzo, allora il divertimento sarà assicurato.

Dove andare per sciare? Bè, a parte qualche eccezione, in Canada nevica davvero tanto, quindi direi un po’ ovunque, anche in Ontario, sia più a sud, nella zona di Toronto, a ridosso del Niagara Escarpment, che un po’ più a nord, ad esempio a Sudbury.

Se volete spingervi più a nord, due tra le mete più popolari per lo sci sono Whistler, in British Columbia, e Banff, in Alberta; se cercate un’esperienza davvero indimenticabile, allora potete spingervi ancora più su, nei Northwest Territories, dove si trovano eccezionali piste da sci e da snowboard.

Sulle Rocky Mountains, il picco della stagione sciistica si ha a marzo, quando in altre parti del Canada la neve si è già sciolta.

Periodo migliore per visitare le cascate del Niagara

Le cascate del Niagara sono belle in qualsiasi stagione le si veda, ma l’inverno non è il periodo ideale per visitarle perché, a causa del freddo e del ghiaccio, la maggior parte delle attrazioni sono chiuse o fortemente ridotte.

La stagione turistica, alle Niagara Falls, inizia ad aprile e si protrae fino ad ottobre/novembre (scopri i migliori tour alle Cascate del Niagara).

Il periodo migliore per visitarle? Sicuramente quello primaverile, dalla seconda metà di aprile fino a metà giugno, quando tutte le attrazioni sono aperte e il clima è ancora mite, e quello autunnale, da fine agosto a metà ottobre, quando la stagione turistica sta giungendo al termine e la zona gode di una inaspettata tranquillità.

In autunno, oltre al bellissimo panorama delle cascate, avrete anche l’occasione di ammirare il meraviglioso spettacolo della natura che si prepara per l’inverno, con gli alberi che si colorano delle calde tonalità dell’autunno.

Anche l’estate è molto bella, anche se caldo, tante persone e prezzi degli hotel più alti, essendo l’estate il picco della stagione turistica per la zona delle cascate del Niagara.

Visitare le grandi città

Toronto, Ottawa, Vancouver, Montreal, Québec City, Calgary, Winnipeg… Sono alcune tra le più grandi e famose città del Canada. Chi non le ha sentite nominare almeno una volta? Se avete deciso di unire alla visita della fantastica natura fatta da laghi, parchi naturali e cascate, la scoperta delle grandi città, avete solo l’imbarazzo della scelta.

Qual è il periodo migliore per visitare le grandi città canadesi? Bé, dipende da quale città si vuole visitare. In generale, il periodo migliore per visitare la maggioranza dei grandi centri del Canada è da fine aprile a metà giugno e da settembre a ottobre, con qualche eccezione.

Québec City, ad esempio, dà il meglio di sé in estate (da giugno ad agosto) e in inverno (gennaio e febbraio).

Città come Toronto e Montreal, invece, offrono una via di fuga dal caldo e dal freddo nelle loro Underground Cities.

Visitare la parte nord del Canada

La risposta alla domanda “qual è il periodo migliore per visitare il nord del Canada?” può sembrare scontata.

Certo, i mesi primaverili, estivi e autunnali sono sicuramente i migliori per godere di tutte le opportunità che queste terre, a tratti selvagge, hanno da offrire ai visitatori; tuttavia, anche durante i mesi invernali, nonostante le temperature rigide e le abbondanti nevicate, questi luoghi sanno regalare a chi decide di avventurarvisi emozioni uniche.

In alcuni territori, ad esempio, settembre è il mese in cui gli orsi vanno a caccia di salmoni. I mesi invernali sono anche ideali per sciare o andare a pescare sul ghiaccio. Unica nota negativa sono le strade: prima di mettervi in viaggio per il Canada del nord in inverno, verificate le condizioni delle strade, e, soprattutto, se sono aperte o chiuse.

Visitare la parte sud

Come per il Canada del nord, anche per il Canada del sud la risposta rimane pressoché identica: i mesi primaverili e autunnali sono sicuramente i periodi migliori per ammirarne le bellezze, soprattutto dei parchi.

L’estate, anch’essa un buon periodo per visitare le province del sud, potrebbe risultare calda e affollata, e potreste ritrovarvi a pagare di più rispetto agli altri due periodi, essendo nel pieno della stagione turistica.

In inverno le temperature si abbassano, scende la neve, e molti luoghi diventano inaccessibili: si può comunque sciare, o visitare le grandi città, e i prezzi sono sicuramente più bassi; certo, non è il periodo migliore per godere appieno di questa parte di Canada, ma non c’è di certo da annoiarsi.

I periodi meno affollati e quelli con più turisti

Eh già, il Canada è un Paese molto grande, ma, quando arriva la bella stagione, alcune aree diventano davvero molto affollate.

Prendete ad esempio le cascate del Niagara: l’estate è sicuramente un ottimo periodo per visitarle, proprio per il caldo e le belle giornate di sole; che sono anche le due ragioni che spingono altre migliaia di persone a visitarle in questo periodo.

Se volete evitare le folle, perciò, vi conviene visitarle in primavera o in autunno. Lo stesso discorso vale un po’ per tutta la provincia dell’Ontario e, in generale, per le zone più popolari del Canada.

I mesi estivi sono i più belli e caldi, ma sono anche i più affollati: la primavera e l’autunno sono quindi i momenti migliori per godere delle bellezze di questo Paese senza essere soffocati dalla folla.

I vantaggi e gli svantaggi di ogni stagione

Come abbiamo già visto, nei vasti spazi del Canada c’è sempre qualcosa da fare e da vedere: i mesi estivi sono i più caldi, e i più affollati, i mesi primaverili e autunnali sono l’ideale per godere di pace e tranquillità. I mesi invernali, al contrario di quello che si potrebbe pensare, hanno anch’essi qualcosa da offrire.

Se il vostro budget è limitato, per risparmiare un po’, potete approfittare della “mud season”, da metà marzo a metà maggio, quando lo scioglimento della neve rende il terreno un’immensa pozzanghera di fango e la stagione turistica non è ancora del tutto avviata.

Insomma, in Canada ogni stagione, ogni mese, hanno qualcosa da offrire. Cosa? Scopriamolo insieme!

Da gennaio a marzo

Nei mesi da gennaio a marzo, a farla da padroni sono il freddo e la neve. Non per questo ci si deve scoraggiare: basta coprirsi bene e si può partire alla volta del Canada.

In questi mesi, oltre a sciare, si tengono diversi festival invernali e se avete voglia di spingervi fin nelle desolate terre del nord, potrete ammirare lo spettacolo dell’Aurora Boreale.

Aprile e maggio

Questi due mesi segnano l’inizio della primavera. Forse, l’unica nota negativa, è che il mese di aprile si trova nel bel mezzo della “mud season”, la stagione del fango, quando la neve si scioglie e il terreno diventa scivoloso e pieno di pozzanghere.

Tranquilli, però, potete sempre visitare Vancouver! Qui il clima è mite tutto l’anno e non dovreste ritrovarvi impantanati.

Maggio, invece, è il mese perfetto sotto ogni punto di vista: non troppo caldo, soleggiato, poco affollato. Se volete godere delle bellezze del Canada senza morire per il caldo, o per il freddo, e senza ritrovarvi bloccati in mezzo ad un mare di persone, maggio è il mese giusto per voi.

Giugno, luglio e agosto

L’estate, insomma. Tra i contro di questa stagione ci sono sicuramente il caldo, specialmente a luglio e ad agosto, e la folla: chi non andrebbe in giro in una bella giornata calda e soleggiata?

Per il resto, i mesi estivi sono sicuramente i migliori per godere appieno di tutto ciò che il Canada ha da offrire. A giugno potrete trovare giornate belle, non esageratamente calde e ancora poco affollate.

A luglio e ad agosto potrete visitare tanti posti interessanti e prendere parte ai numerosi festival che si tengono in giro per le province canadesi.

Settembre e ottobre

Anche per quanto riguarda i mesi autunnali, le note negative sono davvero poche: alcune attrazioni e percorsi potrebbero essere già chiusi, e le giornate diventano progressivamente più fredde.

Detto questo, l’autunno è sicuramente un altro periodo ideale per viaggiare in Canada: il flusso di turisti, a questo punto dell’anno, si è notevolmente ridotto, il clima è ancora piacevole e la natura si colora dei colori caldi tipici di questo periodo.

Settembre è anche il periodo della migrazione dei salmoni, ed è, quindi, il momento ideale per vedere gli orsi a caccia di cibo.

Novembre e dicembre

Gli ultimi due mesi dell’anno sono quelli che danno il via alla stagione invernale. Tra i contro di questo periodo ci sono le giornate corte e fredde e la neve, che rende impraticabili molte strade. In posti come le cascate del Niagara, inoltre, molte delle attrazioni sono chiuse.

Tra i motivi per cui conviene visitare il Canada in questo periodo ci sono i prezzi convenienti, l’assenza della folla, i festival invernali e le piste di pattinaggio su ghiaccio.

  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 4,00 su 5)
Loading...
       

Altre letture interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.